LeWhif Vitamins

Non sono rossetti, non sono pennarelli colorati ……… si tratta di inalatori di vitamine, LeWhif Vitamin. Grazie a questi piccoli strumenti, le vitamine non vengono ingerite, come si fa normalmente assumendo cibi o supplementi, ma inalate.

E’ stato suggerito che le vitamine assunte mediante inalazione, siano più biodisponibili rispetto a quelle assunte mediante ingestione con alimenti o integratori , in quanto possono essere assorbite a livello polmonare e non devono superare il tratto gastro-intestinale (Figura).

LeWhif Vitamin vanta di fornire il 100 per cento del consumo giornaliero raccomandato di vitamine come vitamina A, B1, B2, B3, B5 con soli otto soffi. Le vitamine sono disponibili mescolate con altri ingredienti per aggiungere sapore. Esistono 3 varietà tè verde con le vitamine C ed E, il tè di ibisco con un multivitaminico, tè e vino, che contiene vitamina D e 20 milligrammi di resveratrolo.

Le Whif, non è una novità, è nato quando David Edwards, professore di Harvard in ingegneria biomedica, ha sfidato i suoi studenti a sviluppare dei modi per rendere gli alimenti inalabili. Questi studi hanno portato alla messa a punto e alla commercializzazione di inalatori per cioccolato e caffè , ma anche inalatori per farmaci come vaccini e insulina .
LeWhif sono state lanciate in UK e presto si troveranno anche in altri Paesi Europei e in America.
Il costo? una fornitura di LeWhif Vitamins per tre giorni costa € 5.70 (si possono anche acquistare on-line). Sembra che il ricavato sarà destinato ad una giusta causa : infatti finanzieranno il Labs ArtScience fondato da Edwards, che ha l’obiettivo di realizzare le idee più innovative di giovani studenti.

Oltre a LeWhif Vitamins, una gamma di spray orali a base di vitamine viene prodotta da Vitamist, negli Stati Uniti. È possibile selezionare inalatori che contengono vitamine, minerali, antiossidanti ecc.. Sono disponibili inalatori per tutte le esigenze , per le donne , per gli uomini, per gli sportivi e anche per gli animali domestici….

Edwards DA et al. Large porous particles for pulmonary drug delivery.Science. 1997 Jun 20;276(5320):1868-71.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...