I superfood al supermercato

Li chiamano Superfood, e sono vegetali con particolari proprietà nutrizionali. Sono il frutto di anni di ricerca agronomica, ricerca finalizzata ad ottenere ortaggi che contengono livelli maggiori di alcuni fitonutrienti e antiossidanti. Alcuni non sono ancora una realtà commerciale e crescono per ora nelle serre di qualche centro di ricerca, altri sono già una realtà.

Pioniere in Europa è stata la catena GDO Sainsbury che con una campagna pubblicitaria adeguata lanciò nel 2002 Purple Haze, una carota di colore viola, ricca non solo di beta carotene ma anche di antociani.

http://www.damseeds.ca/

Nel 2004 la stessa catena ha immesso sugli scaffali il pomodoro black tomato, piu’ ricco di antociani e di vitamina C rispetto ai pomodori piu’ conosciuti. Nonstante il prezzo decisamente elevato, si parla di circa 10 euro al kg, i consumatori apprezzarono la novità.

Nel 2008 è arrivato Bimi, frutto di un incrocio tra un cavolo cinese e un tipo di broccolo. ” It is a long slim, elegant-looking vegetable, rich green in colour – even when cooked.”

Sempre nel Regno Unito sono in vendita i BroccoSprouts® e i Sprout Blends sviluppati da scienziati della Johns Hopkins University School of Medicine,che sulla base di dati di laboratorio, dimostrano di possedere livelli maggiori di antiossidanti e di sulforafane se confrontati con le comuni varietà di broccoli.

I Booster BroccoliTM in vendita in nuova Zelanda e di cui avevo parlato tempo fa, non sembrano avere avuto un grade successo al punto che l’azienda produttrice ha deciso di toglierli dagli scaffali in attesa di ripensare ad una adeguata campagna di comunicazione per sostenere il prodotto e convincere i consumatori all’acquisto, nonostante il prezzo maggiore dei Booster BroccoliTM. Ecco la sua confezione.

http://www.vgavic.org.au/

Di esempi se ne contano anche in Italia. Ancora un pomodoro è l’oggetto della attenzione. Il «superpomodoro», così è stato ribattezzato è nato da un progetto condotto da ricercatori napoletani del Cnr che hanno realizzato la nuova varietà dall’innesto di semi di San Marzano e il pomodoro Black Tomato. Il progetto presentato nel 2010, è supportato dalla Provincia di Napoli e dalla Coldiretti. Grazie all’impegno dell’assessorato all’Agricoltura, che ha stanziato 10 mila euro, partirà anche con la coltivazione su larga scala del nuovo pomodoro. Attendiamo quindi il prossimo raccolto.

Altri articoli sul tema:

Carrots: the future is purple

Supermarket-enters-the-black-tomato-market.html

booster_the_super_broccoli.

Broccoli arcobaleno

Annunci

One thought on “I superfood al supermercato

  1. Pingback: Trashfood » Blog Archive » Super pomodoro e licopene: foto-gallery

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...