Nutrizione individuale: ruolo della Nutrigenomica e della Nutrigenetica

https://i2.wp.com/www.labgrab.com/files/pictures/users/blogs/OMICS.jpg?0

Al recente Convegno SINU di Firenze, una sezione è stata dedicata alla Nutrigenomica e alla Nutrigenetica.

Con il termine nutrigenetica si intende l’individuazione di eventuali variazioni genetiche (polimorfismi) dell’organismo (cioè differente rispetto alla popolazione generale), in risposta all’introduzione di particolari alimenti.

La Nutrigenomica è la scienza che studia come le molecole contenute nei cibi siano in grado di intervenire sul DNA, attivando alcuni geni o al contrario regolandoli negativamente (up- o -down regulation rispettivamente). Alcune delle interazioni tra alimentazione-nutrizione e genetica possono essere importanti e contribuire ai meccanismi molecolari alla base della insorgenza di alcune patologie.

Dalla Nutrigenomica si è arrivati a parlare di nutrizione individuale, cioè ci possiamo porre questi interrogativi:

-Può una sostanza essere un nutriente essenziale per un soggetto e non per un altro?

-Le richieste nutrizionali possono essere diverse in relazione al patrimonio genetico? la risposta è SI.

Nel corso della sessione del convegno sono stati presentati alcuni dati sperimentali ottenuti grazie ai finanziamenti della comunità europea. L’acronimo del progetto The European Nutrigenomics Organisation linking genomics, nutrition and health research che ha permesso lo svolgimento di diverse linee di ricerca è NUGO e per saperne di piu’ ecco il sito.

nutrigenomics

Negli ultimi anni sul web sono comparsi numerosi siti che propongono test genetici e consulenze nutrizionali fino ad arrivare alla DNA-diet.

Si tratta di un campo di ricerca che richiede una grande cautela. Il problema è che sappiamo molto del genoma umano ma non abbastanza. Le interazioni tra nutrienti e geni possono essere molto piu’ complicate di quanto immaginiamo e altrettanto le implicazioni sulla salute.

Numerosi sono anche i risvolti sul piano etico,ecco perchè sono state pubblicate sul sito di NUGO, le Linee guida di bioetica per la ricerca Nutrigenomica. Linee guida stilate al fine di sostenere gli scienziati e addetti ai lavori che conducono ricerche in materia di genomica nutrizionale sugli esseri umani.

Fonti:

‘DNA diets’ under the microscope

– Overcoming nutrigenomic obstacles. Nutraingredients.com

junkfoodscience.blogspot

Labgrab.com

Annunci

4 thoughts on “Nutrizione individuale: ruolo della Nutrigenomica e della Nutrigenetica

  1. LA CELLULA come GENERATORE di COMUNICAZIONE BIO-ELETTRONICA Cari amici di EgoCreanet ,Il problema essenziale della Ricerca Nutrigenetica risiede nel comprendere come il DNA si comporti come una ” antenna ricetrasmittente ” sulla base della sua piezoelettricita. Il DNA infatti e’ un semicristallo polare in quanto e’ un biopolimero che e’ neutro finche come un nastro di Moebious e chiuso. Ma il DNA diviene una molecola apolare , quando viene aperto e si polarizza svolgendosi in due filamenti per alcuni tratti, che determinano un movimento di cariche elettriche le quali generano una corrente nel sistema piezoelettrico del DNA . Ricordiamo che i punti in cui le linee di forza del campo bioelettrico si annullano cambiando da elettropositivo ( + ) ad elettro negativo ( – ) sono 32 quanti sono i gruppi puntuali cristallografici ovvero le possibili classi di simmetria cristalline, elencate gia’ da Hessel nel 1830.
    Tra le possibili classi cristalline definibili nella deformazione del DNA per svolgimento solo 20 sono assimetriche e una la 21esima ha un doppio centro di simmetria.
    Pertanto solo le strutture antisimmetriche del DNA quasi cristallo che si svolge dinamicamente nell’ atto della formazione del mRNA , possono emettere segnali piezoelettrici . Questi ultimi possono essere recepiti a distanza per effetto di risonanza dal Ribosoma o da altre strutture che funzionano come ricettori di segnale le quali sono coinvolte nella cellula nella costruzione di proteine e del loro folding ( piegatura funzionale), sulla base della combinazione di 20 /ed a volte 21 amminoacidi fondamentali . I Biologi non hanno mai preso in considerazione questa possibilita pur sapendo chhe la cellula funziona come un sistema bioelettrico , e putroppo fino ad oggi hanno preferito di utilizzare di un modello che evita sistematicamente le considerazioni sulla bio-elettricita della cellula , mantenendo fede solo alle architetture biologiche disciplinari che oggi sono divenute una forte limitazione cognitiva di indole accademica conservativa basata sulla suddivisione disciplinare delle conoscenze che in vero non ha piu senso accettare come tradizionale divisione del sapere e delle professioni che sono state appropriate allo sviluppo della societa industriale ma che oggi vanno sostanzialmente modificate per dare sviluppo alla societa post-industiale della conoscenza condivisa. paolo pmanzelli@gmail.com ;www.egocrea.net. Firenze 18/MAG/2010 http://www.chimdocet.it/solido/file2.htm

    Bilio On Line
    Nutrigenomica e Nutraceutica : http://dabpensiero.wordpress.com/2010/04/28/convegno-sulla-nutrigenomica-e-nutraceutica-terni/

  2. La Salute Nel Piatto Vedi in http://www.edscuola.it/lre.html
    http://www.edscuola.it/archivio/lre/EDUCALIMENTARE.pdf
    INVITO: NUTRA-SCIENZA : SUPERALIMENTI E BIODIVERSITA’ 14 GIU 10 FIRENZE IUF Sesto F.NO Polo Scientifico

    Cari amici//e, EGOCREANET e collaboratori si sono impegnati nello sviluppo del progetto Nutra Scienza .

    Infatti l’ alimentazione tradotta sistematicamente in quantita di calorie ha permesso di acquisire l’ idea che ogni “schifezza” fosse buona per procurarci energia dall’ alimentazione ; cosi che abbiamo importato i Mc Donald che di certo NON hanno contribuito ad elevare il nostro livello culturale sul rapporto tra cibo e salute. Certamente non e’ neppure possibile tornare alla alimentazione dei nostri nonni contadini che mangiavano cio che producevano prodotti alimentari senza usare fertilizzanti e sistemi di produzione industriale nelle manifattura dei cibi.
    In vero oggi la chiave di comprensione del nostro benessere in funzione del cibo, necessita di una maggior consapevolezza di cio che si mangia, mediante una piu elevata comprensione di quali siano le “molecole bioattive” che determinano le capacita nutritive degli alimenti, viste in relazione alla espresione della informazione genetica del DNA .
    Il Convegno NUTRA-SCIENZA : SUPER ALIMENTI & BIODIVERSITA del 14 GIU /10 Firenze , propone questa problematica di comprensione necessaria a far si che il Cibo possa avere una rinnovata e cosciente relazione con la nostra salute e il nostro benessere personalizzato.

    Paolo Manzelli 05/05/10 NUTRA-SCIENZA in http://www.unifi.it/dipchimica/CMpro-v-p-212.html ed in :– http://www.edscuola.it/archivio/lre/NUTRA_SCIENZA.pdfe la nota in : http://first.aster.it/news/show_news.php?ID=21725


  3. ” Seeking what is deemed impossible for the old knowledge, become possible to realize the most important new opportunities for creative development of science and society” -Paolo Manzelli-“EGOCREANET//LRE -DEP.Chemistry – Florence University ” 25/GIU/2010 FIRENZE

    PRELIMINARY INFO. from : – EGOCREANET /and / QUANTUM-BIONET.
    http://www.wbabin.net/manzelli12.pdf
    (This Information is a basis for an open discussion )

    BIO-NANO PHOTONICS and PHONONICS ENTANGLEMENT in SCIENCE and CONTEMPORARY ART.

    To be held probably in September 2010, as proposed by COST Action on Bio Inspired Nanotech.,
    Venue c / o Quantum Bionet, Pavia University, Italy. http://www.quantumbionet.org/main.php

    The overall objective of this open meeting is to change the logic of mechanical science to respond to the need of understanding
    general interactions of light, sound and matter at the nano and bio- technology space/time.

    This objective is part of the COST-EU 2010-Strategy aimed to transform Europe in a society based on knowledge and innovation
    subsequent to the transition from a system based on mechanical industry to the development of KBBE ( Knowledge Based Bio Economy).

    The nanoscience and life sciences based on molecular genetics are to be considered important enablers for the successful completion of this process of socio-economic change.

    To be succesful to develop in society the EU_KBBE strategy, it is necessary to focus that the major break-through of the cognitive and productive development require a broad understanding of the people of creativity in science and art.

    Therefore the meeting will want thus questioning the need for extensive disclosure of KBBE strategy will be based both on a deep conceptual innovation of bio-and nanosciences focused on popularization of nano-& biotech development.

    Proposed themes of Meeting is to be handled in terms of disclosure of science by contemporary art will be:

    a) DNA- ANTENNA, b) DNA microarray as biological computer, c) DNA-chip, d) DNA- based biosensors.

    More INFO to: Paolo Manzelli , and Massimo Pregnolato


    BIBLIO ON LINE :http://www.edscuola.it/archivio/lre/DNA-MUSIC.pdf
    http://www.facts-are-facts.com/magazin/2-microwaves.ihtml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...